IT   EN

Ultimi tweet

AGLI IFO VA IL PREMIO INTERNAZIONALE DELLA CARITÀ “REGINA ELENA”

L’ Associazione Internazionale Regina Elena Onlus ha conferito il Premio annuale della Carità “Regina Elena” agli Istituti Fisioterapici Ospitalieri per i 90 anni dalla fondazione.

 

Il diploma è stato consegnato dal Presidente d’Onore, Cavaliere di gran croce Prof. Avv. Emmanuele Emanuele di Villabianca Barone di Culcasi e dal Presidente Nazionale Gr. Uff. Ilario Bortolan al Direttore Generale degli IFO, Francesco Ripa di Meana.

Il punto di forza degli Istituti Regina Elena e San Gallicano, come sottolineato nella motivazione del premio, è rappresentato dalla sinergia e integrazione dell'area propriamente clinica e quella sperimentale e dal potenziamento nel tempo della ricerca traslazionale volta al miglioramento delle diagnosi e delle terapie in campo oncologico.

Erano presenti alla cerimonia i direttori scientifici degli IFO, Gennaro Ciliberto e Mauro Picardo che hanno presentato le più recenti e innovative tematiche scientifiche sulle quali sono impegnati.

 

“Nel visitare questi istituti – ha dichiarato il Presidente d’Onore dell’Associazione, Emmanuele Emanuele di Villabianca Barone di Culcasi ho avuto la possibilità di fare un viaggio nel mondo che vorrei e con cui la collettività dovrebbe confrontarsi in caso di patologia. Ringrazio il direttore generale Ripa di Meana e i direttori scientifici Ciliberto e Picardo per avermi offerto il privilegio di esplorare questo luogo così meravigliosamente gestito.”

 

“Ringrazio il presidente d'onore Emmanuele Emanuele – conclude Francesco Ripa di Meana, Direttore Generale IFO -  perché con questo prestigioso premio ci permette di ricongiungerci con il nostro passato e con l’antico nome istitutivo che è proprio Regina Elena”.

 

Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti ha inviato i suoi migliori auguri, visto che per impegni sopraggiunti non ha potuto essere presente.

 

L'Associazione Internazionale Regina Elena Onlus, particolarmente attiva in Piemonte ma non meno in Italia e in molte parti del mondo, si distingue per il sostegno ai contingenti italiani in missione di pace all’estero, per gli aiuti umanitari nel mondo; per il sostegno a scuole, parrocchie, congregazioni religiose anche dopo alluvioni ed eventi disastrosi; per la generosità delle donazioni e delle numerose opere di beneficenza, per l’impegno culturale: opere di restauro di monumenti, chiese e opere d’arte sacra, organizzazione di mostre storico-culturali  in collaborazione con le istituzioni.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.