IT   EN

Ultimi tweet

80,7 miliardi di franchi sono i costi complessivi della salute 2016 in Svizzera

Nel 2016, in Svizzera i costi complessivi del sistema sanitario ai sensi degli standard dell'OCSE ammontavano in totale a 80,7 miliardi di franchi, ovvero a 3,8% in più rispetto all'anno precedente. Il rapporto tra costi del sistema sanitario e prodotto interno lordo è salito dall'11,9% al 12,2%.

Questi sono i risultati che emergono dalle cifre provvisorie dell'Ufficio federale di statistica (UST) sui costi e sul finanziamento del sistema sanitario nel 2016.

Nel 2016 i costi del sistema sanitario sono aumentati del 3,8%, in linea con la crescita media degli ultimi cinque anni. Siccome la prestazione economica ha segnato una progressione dello 0,8%, il rapporto tra costi del sistema sanitario e prodotto interno lordo (PIL) ai prezzi correnti ha continuato a salire, raggiungendo nel 2016 il 12,2% (anno precedente: 11,9%).

La crescita dei costi del sistema sanitario segue la tendenza degli ultimi cinque anni

Delle spese supplementari (3,8%) pari a 3,0 miliardi di franchi, l'81,1% (2,4 mia.) è imputabile all'aumento delle spese degli ospedali (+1,3 mia.), degli istituti medico-sociali (+0,4 mia.), degli studi medici (+0,2 mia.) e di altri fornitori di cure ambulatoriali (+0,5 mia.), i quali complessivamente rappresentavano il 77,4% dei costi della salute.

Misurato unicamente secondo il tasso di crescita quinquennale, si delinea un quadro diverso per i singoli gruppi di fornitori di prestazioni. Nel 2016 presentano una crescita al di sotto della media tra l'altro gli studi medici (+1,5%), le organizzazioni di prevenzione e sostegno (+0,6%) nonché i fornitori di cure sussidiari (p.es. laboratori e salvataggio +7,9%). È cresciuto più della media il gruppo degli «altri fornitori di cure ambulatoriali», principalmente Spitex e la fisioterapia, +10,4%).

803 franchi al mese per la sanità

Nel 2016, in Svizzera, per la salute sono stati spesi 803 franchi al mese per abitante; 21 franchi in più rispetto all'anno precedente. Di questi, 286 franchi pro capite (+9) sono stati coperti dalle prestazioni dell'assicurazione malattie obbligatoria, 50 franchi (+/-0) da altre assicurazioni sociali come l'AVS, l'AI e l'assicurazione contro gli infortuni, 30 franchi (+/-0) da altri enti della sicurezza sociale nonché da prestazioni sociali legate al bisogno e 53 franchi (+2) dalle assicurazioni complementari. Lo Stato ha finanziato 139 franchi (-1) e altri privati hanno contribuito con 11 franchi (+/-0). Le economie domestiche hanno dovuto sborsare, oltre ai premi assicurativi e alle imposte, l'importo restante di 235 franchi (+10), che comprendeva per la maggior parte prestazioni per case di cura, trattamenti dentistici nonché partecipazioni ai costi ambulatoriali e stazionari per l'assicurazione malattie.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.