IT   EN

Ultimi tweet

70mila infezioni negli ospedali e case di cura in Svizzera. 2mila morti. Strategia nazionale NOSO

Il Consiglio federale ha adottato la Strategia NOSO, il cui obiettivo è ridurre il numero di infezioni contratte negli ospedali e nelle case di cura in Svizzera. La strategia è volta a migliorare gli standard igienici, potenziare la sorveglianza, rafforzare la prevenzione e sviluppare ulteriormente la formazione e la ricerca.

Si stima che ogni anno negli ospedali svizzeri 70 000 persone contraggono infezioni, di cui 2000 con esito letale. La maggior parte di queste infezioni nosocomiali potrebbe essere evitata con una migliore igiene e una sorveglianza più rigorosa. Questo è l'obiettivo della Strategia nazionale contro le infezioni nosocomiali (Strategia NOSO) che la Confederazione intende raggiungere, congiuntamente ai Cantoni, agli ospedali e alle case di cura. Gli ambienti interessati hanno espresso il loro sostegno al progetto di strategia nell’ambito di una consultazione svoltasi l’estate scorsa.

Per quanto attiene all'igiene, in tutta la Svizzera vigono standard e raccomandazioni, che fanno parte delle misure più importanti della strategia. In futuro queste disposizioni saranno applicate in modo ancora più coerente negli ospedali e nelle case di cura. Altre misure riguarderanno il monitoraggio: i principali tipi d'infezione contratte durante la degenza in un ospedale o in una casa di cura, come le polmoniti e le setticemie, devono essere rilevati con coerenza, in modo da controllare l'efficacia delle misure e, se necessario, adeguarle.

Nel contempo, il personale sanitario e i pazienti negli ospedali e gli ospiti delle case di cura così come i visitatori, devono essere informati meglio sull'importanza di misure igieniche come la disinfezione delle mani. Le vaccinazioni, come quella contro l’influenza, svolgono un ruolo altrettanto importante per limitare la trasmissione delle malattie. Sarà inoltre dedicata maggiore attenzione alla prevenzione delle infezioni nella formazione di base, nell’aggiornamento professionale e nel perfezionamento degli specialisti e di tutto il personale sanitario.

Dato il continuo aumento della resistenza degli agenti patogeni delle infezioni, la Strategia NOSO è strettamente coordinata con la Strategia contro le resistenze agli antibiotici (StAR), adottata dal Consiglio federale il 18 novembre 2015.

La lotta contro le infezioni nosocomiali rientra nelle priorità di politica sanitaria «Sanità2020» del Consiglio federale. La Strategia NOSO è stata sviluppata in stretta collaborazione con la Conferenza delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), l'Associazione degli Ospedali Svizzeri H+, l'Associazione degli istituti sociali e di cura svizzeri (CURAVIVA), il gruppo di esperti Swissnoso, le associazioni di medici specialisti e altri attori dell'ambito della politica sanitaria. La strategia è attuata senza indugio grazie anche a un'interazione coordinata tra Confederazione, Cantoni e tutti gli altri attori coinvolti.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.