IT   EN

Ultimi tweet

1 milione di persone si infortuna nel tempo libero in Svizzera. Costo 10 miliardi di franchi l' anno

In Svizzera, ogni anno oltre un milione di persone si infortuna nel tempo libero. Oltre a causare tante sofferenze, questi infortuni comportano anche costi elevati. L'upi, Ufficio prevenzione infortuni, ha calcolato in uno studio nuovo che questi costi ammontano annualmente a oltre 10 miliardi di franchi.

L'esito mostra che anche in futuro non va abbassata la guardia e che bisogna continuare nell'impegno a favore della prevenzione degli infortuni non professionali.

Per prevenire gli infortuni o ridurne le conseguenze, è fondamentale conoscere non solo l'entità e la gravità bensì anche i costi causati da questi infortuni. Per questo motivo in collaborazione con l'azienda di consulenza e ricerca Ecoplan l'upi ha ricalcolato i costi degli infortuni nella circolazione stradale, nello sport, in casa e nel tempo libero. Dallo studio è emerso che nel 2010 in Svizzera gli infortuni nel tempo libero hanno causato costi materiali di 10,4 miliardi di franchi. I costi materiali comprendono i costi di cura medici, la perdita di produzione, i costi di sostituzione del personale, i costi amministrativi, i costi per la polizia e giuridici nonché i danni materiali.

La circolazione stradale causa il 42% (ovvero 4,4 mld di franchi) dei costi materiali nonostante in questo ambito si verifichi soltanto l'8% di tutti gli incidenti. Seguono gli infortuni in casa e nel tempo libero con il 37% (ovvero 3,9 mld di franchi) e gli infortuni sportivi con il 21% (ovvero 2,2 mld di franchi); calcolato sull'incidentalità globale raggiungono rispettivamente il 53% e il 40%. Il motivo va cercato nel fatto che la gravità delle ferite media e i relativi costi per infortunato nella circolazione stradale sono nettamente i più elevati. Questo effetto viene ulteriormente rafforzato dal fatto che i danni materiali possono essere calcolati solo per questo ambito.

Il presente studio conferma dunque la via intrapresa nel lavoro di prevenzione dell'upi, visto che l'Ufficio prevenzione infortuni investe attualmente quasi la metà delle sue risorse nell'ambito della circolazione stradale.

I costi sociali raggiungono 47,5 mld di franchi se si tiene conto anche dei costi immateriali causati dai dolori e dalle sofferenze. Con 22,5 mld di franchi questi vengono causati quasi per la metà dagli infortuni in casa e nel tempo libero. Gli infortuni nello sport e nella circolazione stradale completano il quadro con rispettivamente 14,6 e 10,5 mld di franchi. I costi degli infortuni non professionali possono in questo modo essere paragonati ad altri fattori di rischio per la salute: in Svizzera, per esempio, l'abuso di alcol causa ogni anno costi materiali e immateriali pari a 6,9 mld di franchi.

Commenta questo articolo:

*
Il tuo indirizzo email non sarà visibile agli altri utenti.
Il commento sarà pubblicato solo previa approvazione del webmaster.